Città sostenibili | 25-11-2021
Elena Stoppioni

Pensieri ragionati post COP26

Tempo di lettura 4 minuti.

Una prima considerazione è d’obbligo: gli imprenditori e i cittadini sono più responsabili delle istituzioni. I privati, più degli Stati e dei gruppi di interesse, hanno a cura la propria comunità. Da un lato, lo evidenziano i risultati di un evento come COP26. 

Dall’altro, lo dimostrano l’energia e l’impatto – anche sui temi imprescindibili della sostenibilità e della transizione ecologica – di movimenti di aggregazione di individui con un orizzonte comune, come BuildVision.

È utile e interessante il racconto di Giovanni Mori di Save the planet sulla COP26 di Glasgow, la Conferenza delle Parti per il clima: l’evento tanto atteso in cui uomini e donne di geografie, lingue, appartenenze tanto diverse, che lavorano insieme per trovare un accordo comune per migliorare il mondo in cui viviamo.

Giovanni Mori, in particolare, ha seguito 24 su 24 gli incontri di Glasgow insieme ai suoi compagni e soci di Destinazionecop, nuovo modello di informazione e confronto nato con l’obiettivo di raccontare i negoziati per il clima con l’attenzione che si meritano, rendendoli accessibili e comprensibili ai non addetti ai lavori e facendone capire l’importanza.

Per continuare a leggere questo articolo

Entra nella community!

Sei già iscritto? Continua a leggere

Elena Stoppioni

Biografia

Ingegnere ambientale, attivamente impegnata nella sostenibilità dai primi anni 2000. Attualmente Presidente di Save The Planet Onlus, associazione internazionale no profit molto attiva nella divulgazione di una nuova cultura ecologica, e Presidente …

Articoli correlati

Finanza, sostenibilità, B Corp.

Sosteniamo la finanza o finanziamo la sostenibilità?

Nel provare a rispondere, tenete conto che oggi alcuni investimenti valgono sei volte tanto… Ne abbiamo parlato con Francesco Bicciato, executive director del Forum per la Finanza Sostenibile e Serena Porcari, Presidente di Dynamo Academy, consigliere delegato Fondazione Dynamo Onlus, Paolo Braguzzi, membro del Supervisory Board di B Lab Europe …

Leggi

Juri Franzosi

ESG Fever!

3/3 – Generiamo comunità sostenibili!

Nel 2015 venivano formalizzati i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (in inglese “Sustainable Development Goals”, abbreviato semplicemente in SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU. L’obiettivo numero 11 in particolare è dedicato alle città e agli insediamenti umani e riflette sulla forma che lo sviluppo sostenibile dei centri urbani possa e debba assumere …

Leggi

Elena Stoppioni

ESG Fever!

2/3 – Se non riesci a misurarlo, non puoi migliorarlo

La PRI Association parla di integrazione ESG come “l’inclusione esplicita e sistematica dei criteri ESG nell’analisi e nelle decisioni di investimento”. In altre parole, l’integrazione ESG è l’analisi di tutti i fattori materiali nell’analisi e nelle decisioni di investimento, inclusi i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG).

Leggi

Elena Stoppioni

ESG Fever!

1/3 – Real Estate per l’umanità

Sono passati 20 anni da quando, al Summit mondiale dello sviluppo sostenibile del 20021, per la prima volta la sostenibilità è stata inquadrata come intersezione necessaria dei suoi tre aspetti: economico, sociale e ambientale. La nascita dei criteri ESG è avvenuta lì, a Johannesburg. Ma il concetto di sostenibilità viene …

Leggi

Elena Stoppioni

ESG: come superare la confusione generata da tre lettere, semplici, innocenti e stimolanti?

Il BV_Eye di marzo su ESG

“A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio”. Mi piace iniziare così questo articolo. Con Oscar Wilde. Il motivo lo scoprirai nell’intervista a Marco Marcatili - Responsabile Sviluppo per la sperimentazione di servizi innovativi e la ricerca di nuovi mercati di Nomisma …

Leggi

Juri Franzosi

La sostenibilità è una e trina.

Il BV_Eye di marzo su ESG

Imprenditori e professionisti di BV_eye raccontano il percorso compiuto e in progress nei confronti delle tematiche ESG, come vision personale e aziendale e di responsabilità nei confronti del pianeta.

Leggi

Juri Franzosi